logo farmacia fois

Irritazioni agli occhi da piscina

Come prevenirle e curarle

Data di pubblicazione: 29.07.2021

Chi frequenta la piscina per sport o in vacanza sa quanto le irritazioni agli occhi dovute al cloro siano insidiose. Per prevenire e alleviare questi sintomi, abbiamo pensato di raccogliere i nostri consigli che speriamo siano utili per goderti al massimo il tempo in piscina.

Gli occhi, così come la pelle e i capelli, sono molto sensibili al cloro contenuto nell’acqua delle piscine. Perché è importante la presenza del cloro? Il cloro abbatte la carica batterica presente nell’acqua delle piscine rendendole sicure anche se frequentate da tante persone. Immergersi in una piscina che non è stata disinfettata ed è priva di cloro è rischioso per la salute di occhi e mucose. Eventuali disturbi derivanti da un bagno in una piscina non sicura sono decisamente più gravi dei fastidi provocati dal cloro.

Con qualche piccolo accorgimento è possibile prevenire questi fastidi e godersi la nuotata in tranquillità. Ecco 3 consigli per evitare fastidi agli occhi:
  • Se si portano le lenti a contatto è consigliato toglierle prima di fare il bagno. Il deposito di cloro sulla lente, infatti, può essere dannoso per la cornea.
  • Evitare di aprire gli occhi sott’acqua o utilizzare degli appositi occhialini.
  • Una volta che si esce dall’acqua, risciacquare bene gli occhi con l’acqua dolce.


Cosa fare se, invece, si ha bruciore agli occhi dopo il bagno in piscina?
Per lenire l’irritazione agli occhi si possono utilizzare delle gocce oculari o colliri disponibili in farmacia. Sciacquare gli occhi è sempre una buona abitudine e, se utilizzi le lenti a contatto, è preferibile scegliere quelle monouso in modo da cambiare una volta usciti dalla piscina.

Se l’irritazione e il bruciore agli occhi durano più di alcune ore, rivolgiti al medico o all’oculista!